Passa ai contenuti principali

Android Studio - Creazione e modifica icona app

All'interno del progetto è possibile caricare un' immagine con funzione di icona dell'app.
Android Studio prevede due tipi di icona che verranno poi utilizzati in base alla versione Android del dispositivo dove andremo ad installare l'app
  • Quadrata
  • Rotonda
Le immagini dell'icona sono contenute all'interno della cartella res -> mipmap


  • ic_launcher: contine le icone di forma quadrata
  • ic_launcher_round: contiene le icone di forma rotonda
Per prima cosa occorre creare un'icona ed inserirla nel progetto in questo modo:
  1. Aprire la cartella res
  2. Aprire la cartella mipmap
  3. Cliccare con il tasto destro sulla cartella mipmap
  1. Selezionare New
  2. Selezionare Image Asset
  1. Selezionare Launcher Icons (Adaptive and Legacy) dal menù Icon Type
  1. Dare un nome all'icona nel campo Name:
  2. Selezionare Foreground Layer
  3. Selezionare il tipo di icona in Asset Type:
    • Image: permette di caricare una propria immagine
    • Clip Art: permette di selezionare una immagine dalla libreria simboli di Android
    • Text: permette di inserire del testo
  4. Modificare le dimensioni dell'icona in base alle proprie esigenze tramite Trim: e Resize:
  5. Selezionare Background Layer
  1. Dare un nome allo sfondo nel campo Name:
  2. Selezionare il tipo di icona in Asset Type:
    • Color: permette di selezionare un colore da impostare come sfondo
    • Image: permette di caricare una propria immagine da impostare come sfondo
  3. Modificare le dimensioni dell'icona in base alle proprie esigenze tramite Trim: e Resize:
  4. Selezionare Legacy
  • Legacy Icon (API < 25): Icona app utilizzata fino ad API=24
    • Generate: Creare oppure no l'icona utilizzata fino ad API=24
    • Shape: Forma che deve avere l'icona
  • Round Icon (API = 25): Icona app utilizzata da API 25 in poi
    • Generate: Creare oppure no l'icona utilizzata da API=25 in poi
  • Google Play Store Icon: Icona da utilizzare su Google Play Store se si desidera pubblicare l'app
    • Generate: Creare oppure no l'icona da utilizzare su Google Play Store
    • Shape: Forma che deve avere l'icona
Si consiglia di impostare questa ultima scheda come mostrato nell'immagine.
  1. Cliccare sul pulsante Next e verrà mostrato un riepilogo di tutti i file che verranno creati
  1. Cliccare sul pulsante Finish per concludere la creazione dell'icona app


MODIFICA DELL'ICONA ALL'INTERNO DEL CODICE
Nel file AndroidManifest.xml ci sono due righe di codice che si occupando di impostare l'icona della nostra app Alla riga 7 inserire il nome dell'icona di forma quadrata (senza .png) con questa riga di codice Sostituire ic_launcher con il nome dato all'icona.

Alla riga 9 inserire il nome dell'icona di forma rotonda (senza .png) con questa riga di codice Sostituire ic_launcher_round con il nome dato all'icona.


Commenti

Post popolari in questo blog

Arduino - Lampeggio Led (delay vs. millis)

Cosa sono delay() e millis()? Delay() è una funzione che mette in pausa il programma per un determinato tempo espresso in millisecondi, così facendo viene interrotta l'esecuzione del programma e se abbiamo un dispositivo in ingresso che durante il tempo di pausa cambia di stato il programma non se ne accorge fino a quando non ricomincia l'esecuzione dall'inizio. La struttura di delay è: delay(1000);   da inserire nel punto dello sketch in qui si vuole interrompere il programma in questo modo il programma viene messo in pausa per 1000 millisecondi = 1 secondo. Per saperne di più Millis() è una funzione che permette di sapere da quanto tempo è in funzione il microprocessore di Arduino UNO. In questo modo il programma non andrà mai in pausa ed è sempre in esecuzione, perché millis memorizza il tempo trascorso dall'avvio e poi per eseguire una determinata funzione si fa un controllo del tempo iniziale e il tempo trascorso. Per saperne di più Vediamo un esempi

Arduino - Utilizzo potenziometro e display LCD

Leggere il valore di un poteziometro (parte 1) Il potenziometro è un componente molto utilizzato in elettronica in quanto il suo uso permette di regolare una tensione variabile (in questo caso 0 - 5 Volt) in ingresso al microcontrollore. Il potenziometro va collegato secondo lo schema qui sotto al pin analogico A0 di Arduino.

Arduino - Lettura tensione potenziometro e display LCD

Leggere il valore di un poteziometro (parte 2) Oggi vedremo come leggere il valore in tensione di un potenziometro collegato al pin Analogico A0 di Arduino.